Melanoma

condividi su:  

Il melanoma nel cane e nell'uomo (potete cliccare sulle immagini per ingrandirle)

Cane 

melanoma freccia

 Uomo

 melanomamelanoma.skinmelanoma3

Non vogliamo terrorizzare nessuno, si tratta solo di conoscenza e prevenzione che può salvare la vita.

Abbiamo deciso di inserire questo articolo sul MELANOMA per responsabilizzare chi ha un cane e nel nostro caso specifico un Chihuahua, nella prevenzione di questa grave malattia. 

Premettiamo che quello che scriviamo è valido anche per noi umani. Il criterio per riconoscere, vedere,seguire,prevenire e asportare un neo divenuto melanoma o che molto probabilmente diventerà un melanoma è lo stesso per noi e per gli animali!

L’ideale, quello che dobbiamo cercare di fare, per noi e per i cani, è seguire un neo e rimuoverlo chirurgicamente quando vediamo che potrebbe essere iniziata una degenerazione e siamo ancora in tempo ad evitare che il tumore vada avanti e sia irrimediabile.

Come Medico e Dermatologo, invito chi legge a guardare sì il cane, ma anche guardarsi personalmente, davanti da soli, dietro da un familiare. Qualsiasi macchia nerastra, del diametro sopra i 3 millimetri, deve essere vista da un dermatologo. Questo poi vi dice se tranquilla, se deve essere seguita da voi nel tempo,se deve essere asportata o se vi dovete ripresentare da lui per un controllo dopo 6-12 mesi.

Prevenzione che salva la vita, come visite al seno, pap test, sangue occulto nelle feci, controllo prostata ecc…

Dato che sono Dermatologo, me ne intendo abbastanza ed è quello che giornalmente vedo in ambulatorio nei pazienti e di cui parlo con loro.

Tra l’altro abbiamo sentito una persona proprio di recente, il cui cane, un Amstaff, è morto proprio per questo problema. Premettiamo che i nei, il cui nome scientifico è “nevi”, spesso sono chiamati erroneamente Neon…

Il Melanoma è un neo che da “buono” o “normale” componente della cute,  degenera e diventa uno dei tumori maligni più pericolosi e rapidi nella diffusione di metastasi a tutto il corpo.

Porta alla morte in pochi mesi. Se non riconosciuto in tempo ed asportato immediatamente anche l’intervento chirurgico è inutile, poiché si è già diffuso a fegato, ossa, cervello ecc.

Ha 4 livelli di profondità nella cute…se rimosso prima che vada oltre il secondo livello spesso non ci sono problemi…se rimosso quando è già andato in profondità (e ci vogliono pochi mesi), spesso è troppo tardi. 

Inoltre, dato che basta controllare il cane personalmente, senza andare dal veterinario, è una prevenzione che possiamo fare noi stessi, ogni tanto.

Controllare la cute del cane 2 volte l’anno è più che sufficiente, basta ricordrselo.

Il melanoma si può presentare in 2 modi:

1) Da un neo tranquillo, marroncino o nerastro, già presente sulla pelle del cane da tempo, che in pochi mesi aumenta di diametro, prende una forma irregolare, e cambia di colore,cioè da marrone velocemente diventa nero. Oppure, se già nero, cambia di dimensioni, si allarga o si rialza velocemente, inizia a sanguinare spontaneamente, ma in questo caso è già troppo tardi per operarlo, si è già diffuso.

2) Improvvisamente, da un mese ad un altro, si presenta un neo (che è già un Melanoma) e cresce velocemente, con colore marrone scurissimo-nero che magari scurisce sempre di più giorno dopo Per essere più chiari, un Melanoma può formarsi da un neo “buono” già presente da mesi o anni, oppure nascere subito come Melanoma che cresce velocemente in pochi mesi.

Abbiamo il nostro Drago, American Staffordshire Terrier, con un nevo sull’addome, quindi è più facile la spiegazione, per  capirci un po’ di più.

Questo nevo è già nerissimo, quindi si può trattare di un nevo già scuro-nero di per sé senza che sia pericoloso.

Basta seguirlo nei mesi e vedere che non si accresca velocemente in larghezza, che non si rialzi prendendo spessore, che non sanguini spontaneamente, ma a questo non ci dobbiamo assolutamente arrivare.

Diciamo che è nato nero e per lui questa colorazione è normale. Se lo avessimo visto marrone alcuni mesi fa e oggi nero come in foto sarebbe stato un bruttissimo segnale e lo avremmo dovuto operare subito.

Ci sono 2 possibilità per il neo di Drago o per voi se vi trovate in questa situazione

1) Controllarlo nel tempo, meglio misurandolo con un decimetro, “a occhio” nei mesi, non sempre si vedono i cambiamenti di 1-2 millimetri, giàper diventare pericolosi.

2) Rimuoverlo chirurgicamente subito, visto il colore già nerissimo. Così con un banale intervento non ci pensiamo più.    

Avendolo visto da poco è una decisione che prenderemo tra breve. Ne abbiamo chiaramente già parlato con il nostro veterinario.Se rimane immobile avremo tutto il tempo per decidere e per asportarlo con calma, se si muove di 1-2 millimetri nei mesi, qualsiasi cosa avremo da fare, la priorità sarà data all’asportazione del neo di Drago!

E questo è un ragionamento che possiamo applicare per Drago, per noi stessi o per un qualsiasi altro parente o nostro amico che si trova davanti ad una situazione simile.

Se guardate la freccia ha un nevo sull'addome, poi si vede il particolare ingrandito.

Diamo un'occhiata ai nostri cani...in caso di dubbi andiamo dal veterinario, sentiamo se si tratta di una colorazione banale o di un nevo. In questo caso lo dobbiamo controllare, meglio se lo fa il veterinario viavia con controlli periodici da stabilire.

Drago 500 buonanotte 58

Sull'addome, sovrapposto a macchie proprie della sua normale colorazione c'è un nevo, nerastro che si stacca nettamente, come colore, dalle altre macchie.

Drago 500  freccia melanoma 58

Questo nevo, se si accresce rapidamente in pochi mesi, se si rigonfia o sanguina spontaneamente può essere un grave problema. Quindi sta al veterinario se decidere di controllarlo nel tempo (ogni 6-12 mesi) o rimuoverlo subito chirurgicamente con una banale incisione chirurgica che può  salvargli la vita.

melanoma freccia


Cuccioli disponibili
Femmina bianca e blu a pelo corto
Maschio bianco e nero a pelo corto
Maschio tricolore a pelo lungo
Slider
© 2019 Molly's Chihuahua. Tutti i diritti sono riservati.